Per non vedenti. Per andare al sommario del sito cliccare qui.
Vivere meglio... conoscendo di più!
Questo sito, dove trovi molte idee per "Vivere Meglio", è completamente gratuito ed è dedicato a tutti coloro che, con lo studio, la ricerca e spesso il sacrificio, hanno aiutato l'umanità a vivere in modo migliore.

Stanco? Stressato? Esaurito? Ti senti in una stanza buia?
Qui troverai l'interruttore... esci dall'oscurità!

Sei confuso?
Hai paura?
Qui troverai le risposte giuste!
Tante idee gratuite per una vita migliore.

hungersite.gif

Offri un pasto a un bimbo. Non ti costa nulla, clicca sull'icona e su quella simile che trovi nel sito! (una volta al giorno).

Stress e sviluppo cerebrale Napoli

Esperienze traumatiche sperimentate nella prima infanzia possono possono creare i presupposti per gravi stati di ansia, depressione, e l'incapacità di stabilire un legame di attaccamento con altre persone. Troverete qui sotto tutti i medici e i centri correlati a Napoli.

Imprese Locali

Per tutte le informazioni relative a questa pagina contatta:nSphere.
Lelia Paolillo
(081) 556-4880
Via Giordano Luca 69
Napoli
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Bruno Palmisano
(081) 558-1878
Via Tino Di Camaino 23
Napoli
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Teresa Guerritore
(081) 560-2162
Vico Acitillo 106
Napoli
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Maurizio Pignata
(081) 545-1813
Napoli
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Morando Morandi
(081) 741-5561
Via S. Maria Delle Grazie 21
Napoli
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Maurizio Muzi
(081) 556-9922
Via Tino Di Camaino 6
Napoli
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Riccardo Arienzo
(081) 761-2236
Via Crispi Francesco 87
Napoli
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Pellegrino Ruggiero
081627625
Piazzale Tecchio Vincenzo 45
Napoli
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Nicola Varricchio
(081) 239-5062
Largo Lala Alessandro 31/sc/b
Napoli
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Luciano Chiaro
(081) 714-5198
Via Pigna 23
Napoli
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Informazione fornita da

Stress e sviluppo cerebrale

Fino agli anni '80 molti studiosi ritenevano che la struttura del cervello fosse geneticamente determinata e già completa al momento della nascita del bambino. Non si teneva in debito conto non solo del ruolo dell'esperienza sulle strutture cerebrali in via di sviluppo, ma anche del ruolo attivo del bambino sul suo stesso sviluppo cerebrale tramite l'interazione con l'ambiente (Shore, 1997).

Una serie di ricerche effettuate su animali e l'utilizzo di nuove tecniche, non invasive, per studiare lo sviluppo cerebrale umano hanno fornito risultati sorprendenti.

In realtà alla nascita i bambini possiedono quasi tutti i neuroni, più di cento bilioni (National Cleringhouse on Child Abuse and Neglected Information, 2001).

Nel corso dello sviluppo fetale i neuroni che si sono formati migrano per dare vita alle varie regioni del cervello, creando così una struttura cerebrale di base. Ma lo sviluppo del cervello si completerà nel corso dei primi anni di vita. Negli anni successivi, fino alla morte, il cervello sarà in continua evoluzione, ma i cambiamenti non saranno di tale entità e drammaticità quanto quelli che avvengono nei primi anni dopo la nascita.

Le prime aree del cervello a raggiungere il completo sviluppo sono il tronco cerebrale e il mesencefalo; esse regolano le funzioni corporee essenziali alla sopravvivenza (respirazione, digestione, escrezione, termoregolazione), le cosiddette funzioni autonome. Le aree che si sviluppano per ultime sono il sistema limbico, in cui ha luogo la regolazione emozionale, e la corteccia cerebrale, che permette il pensiero astratto

Man mano che il cervello si sviluppa, diventa più grande e con una maggior densità neuronale. Il cervello di un bambino di tre anni ha raggiunto quasi il 90% delle dimensioni che avrà nella piena maturità (Perry, 2000). La crescita di ogni regione del cervello dipende in larga parte dalla stimolazione che riceve e quindi dalla possibilità di creare nuove "sinapsi", cioè nuove connessioni tra i neuroni. Sono queste ultime l'elemento cardine dello sviluppo cerebrale. Alla nascita il bambino possiede quasi tutti i neuroni, ma non sono formati che pochi collegamenti tra di essi, solo quelli essenziali alla mera sopravvivenza fisica. Il numero e il tipo delle connessioni sinaptiche che si formeranno in seguito dipende unicamente dall'esperienza.

All'età di tre anni, nel cervello del bambino si sono formate ormai circa 1000 trilioni di sinapsi, che sono molte di più di quelle che gli serviranno. Alcune di esse si rafforzeranno e rimarranno intatte, altre andranno perse. Una volta giunto all'adolescenza il bambino avrà perso circa la metà di queste sinapsi, nel corso della sua vita ne aggiungerà relativamente poche rispetto a questi 500 trilioni formatisi fin'ora (Shore, 1997).

Clicca qui per leggere il resto dell' articolo su Vivere Meglio

"www.viveremeglio.org"
Un sito dedicato all'uomo, il suo benessere e il suo destino.